Incipit (20): 55. La musica

Sex ToyFrancesco Abate

Image

Ad alcuni parve scriteriato e seminarono disprezzo in quel solco che fa di ogni rivoluzionario (in gioventù) un pedante conservatore con la generazione che lo segue. Fiorì la gramigna. Ma anche l’invidia.

Altri dissero che è nella natura di questo cimitero, campo santificato soprattutto con i resti di pazzi, visionari, eroi senza patria, poeti della guerra e spadaccini della parola, inventori d’invenzioni, cantanti di canzoni e di dolori, e mille altri della stessa razza. 

Tutta gente, insomma, che è sepolta come ha vissuto, sennò avrebbe scelto per sé una cassa di compensato, senza fronzoli, una lapide spoglia e piatta come il marmo dell’obitorio, un cimitero di campagna difficile da raggiungere persino per il parente più ostinato, la sposa più affranta, la madre più cocciuta, il figlio più fidato.

Tutti gli altri che arriveranno in visita, decenni dopo il 3 febbraio 2002, non si faranno domande, perché quel giradischi Technics 1200 che sormonta la tomba risulterà al pari di un vecchio grammofono: il vessillo di un’epoca, il brandello di un’arte andata e di una vita fuggita via. Non una foto, non una frase, ma, in testa alla lastra conficcata nel terreno di un lotto molto affollato, c’è solo il piatto su cui poggiare un vinile con inciso sopra il marchio della ditta: Sex Toy, e un cuore mariano circondato da due colombe […]

Image

 

Annunci

Il tuo parere

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...