Un incipit al giorno toglie il revenant di torno (1)

François d’AixStefano Guglielmin

Father_Lachaise

Un quadernetto attribuito a monsieur Badois, discepolo del mistico Isaac les Eaux, tra un disegno di bambina discinta e una violaciocca, riporta i dati bibliografici di uno dei settecentomila volumi conservati presso l’Hotel des Affaires étrangèrs et de la Marine, sede della biblioteca di Versailles dal 1803. Il discepolo, vissuto durante la Restaurazione, condivise quella lettura con il suo maestro.

Nella primavera del 1958, a un giovane ricercatore della Sorbonne, certo Henry Laforget, capitò per le mani lo stesso libro, Confidenziali, scritto nel 1761dall’alchimista Etienne Aiguille. Laforget e Badois cercavano la medesima informazione, ossia la possibilità, paventata in quelle righe, che il gesuita François d’Aix non fosse mai stato seppellito nel cimitero degli Innocenti; anzi, ad essere precisi, si dice che il suo funerale non si sia mai celebrato […]
Image

 

 

 

 

Annunci

Il tuo parere

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...